Travel By Bike
Instagram
Twitter

Prima dell'intervento

Dopo l'intervento

Strada di collegamento Orientale-Spiniello

Il progetto è stato iniziato il 30/06/2015 ed è terminato il 19/12/2015. Il beneficiario di questo progetto è il comune di Acerra che ha fissato come obiettivi la competitività e l’attrazione della città e del sistema urbano attraverso la diffusione di servizi avanzati, il miglioramento della qualità della vita, e il collegamento con le reti materiali e immateriali. L’aumento della qualità della vita viene effettuata attraverso il miglioramento delle condizioni ambientali e la lotta ai disagi derivanti dalla congestione e dalle situazioni di marginalità urbana, al contempo valorizzando il patrimonio di identità e rafforzando la relazione della cittadinanza con il proprio territorio. Il progetto in questione è stato finanziato in gran parte dai fondi della comunità Europea, fa parte quindi dei fondi strutturali relativi al ciclo di programmazione 2007/2013 contenuto nel programma POR CONV FESR CAMPANIA. Nella strada di collegamento SS Caudina via Spiniello e in via Dublino è stata effettuata innanzitutto la rimozione dei rifiuti giacenti sull’area, il rifacimento della fondazione stradale, la pavimentazione della stessa con binder e tappetino, la realizzazione di marciapiedi, cordoni e caditoie, i muretti di delimitazione con i fondi agricoli l’impianto di pubblica illuminazione, gli allacci alla rete fognaria, la realizzazione della nuova rete idrica, e la segnaletica orizzontale e verticale. I due tracciati, del tipo urbano di quartiere, hanno una sezione con una corsia per ogni senso di marcia e una banchina di protezione laterale. Inoltre su via Carmignano per quasi l’intero percorso è stata realizzata una pista ciclabile nei due sensi di marcia, di 1.50m di larghezza. Ciò rappresenta un grande traguardo per il Comune di Acerra in quanto è la prima pista ciclabile realizzata sul territorio cittadino che consente sia di armonizzare le esigenze di attività sportive, sia di limitare l’uso dei veicoli a motore.

Torna alla home